Si Sposa Collezioni 2018. Milano Bridal Week.

SÌ SPOSAITALIA COLLEZIONI 2018 – MILANO BRIDAL WEEK

Si è appena conclusa a Milano la Sì SposaItalia Collezioni – Milano Bridal Week, in cui sono state presentate le collezioni di abiti da sposa e da sposo per il 2019 delle maggiori case sartoriali italiane.

Ho seguito l’evento attraverso i social ed ho raccolto qui gli stilisti che più mi hanno colpito.

Sicuramente grande protagonista è il colore, sia per lei che lui. Importante è l’uso sapiente dei tessuti, una garanzia del made in Italy, per creare strutture corpose o figure quasi evanescenti, fluttuanti.

ELISABETTA POLIGNANO: la sfilata è stata un’esplosione di colore: il fucsia e il verde, rigorosamente su vestiti in tonalità bianca, catturavano l’attenzione dando vita a cinte, fusciacche, collane, bustini e chiodi in pelle. Lì dove il colore mancava e primeggiava il bianco, erano i tessuti ad occupare la scena: spacchi e scollature, trasparenze e gonne strutturate. La sua sposa è sicuramente rock!

ANTONIO RIVA: i suoi modelli, riuniti sotto il nome di PetalCollection, sono un inno alla delicatezza e all’eleganza della sposa. Struttura, colori morbidi, linee pulite e trasparenze: elementi diversi che si fondono a creare corolle di petali. Un occhio di riguardo nell’allestimento della passerella: alberi a creare quinte teatri e petali a disegnare il percorso.

BLUMARINE: durante tutta la sfilata si sono susseguiti abiti romantici nelle nuance del rosa, con tessuti delicati e soffici, arricchiti da dettagli floreali. Trasparenze e scollature caste hanno regalato ad ogni abito freschezza.

BELLANTUONO: in tutta la collezione si nota una ricerca nella scelta di tessuti, pizzi e ricami, ai quali però viene dato un taglio moderno e quasi minimal. Particolare attenzione per l’abito rosa scuro, quasi malva, con una cintura di perline ricamate in vita ed una gonna leggera ed elegantissima.

PETRELLI UOMO: anche lo sposo vuole la sua parte! Tessuti ricchi, dai colori scuri danno vita ad abiti eleganti, ma mai banali. Gli accostamenti di texture e nuance crea un insieme assolutamente originale! Deliziosa la pochette nera con i cuoricini rossi!

Oltre le sfilate, ho trovato molto interessante lo stile di Tosca Spose, in cui a mio parere è il volume a dettar legge, che sia con maxi rose sulla schiena o attraverso strati di tessuto per la gonna. Anche Emiliano Bengasi ha giocato con i volumi dei vestiti per creare effetti sorprendenti. Come non citare infine Iris Noble, con un vestito che ricorda una nuvola rosa, leggera e romantica, ed Kisui Berlin, che ci racconta di una sposa contemporanea, minimal, caratterizzata da linee pulite con pochi dettagli, ma affilati e precisi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *