cerimonia della sabbia matrimonio

CERIMONIA SIMBOLICA: COME SCEGLIERLA E COME ORGANIZZARLA AL MEGLIO

Cerimonia Simbolica

COME SCEGLIERLA E COME ORGANIZZARLA AL MEGLIO

Sempre più spesso sentiamo parlare di cerimonie simboliche? Ma di cosa si tratta? Quali sono le più diffuse e perchè vengono scelte al posto di quelle religiose o civili?

Premesse

Iniziamo con il dire che una cerimonia simbolica, non avendo alcun valore legale, non può sostituire la cerimonia religiosa o civile. Ed è proprio questo il suo di forza a mio avviso. Si può decidere dove celebrarla, come personalizzarla in ogni dettaglio. Alcuni sposi decidono di affiancare una cerimonia simbolica a quella civile, per rendere quest’ultima più coinvolgente; oppure si decide di festeggiare in location con una cerimonia simbolica dopo aver celebrato quella ufficiale in chiesa o in comune, magari qualche giorno prima. Ma andiamo con calma.

Iniziamo con il capire quali sono le cerimonie simboliche più diffuse!

Quali sono le cerimonie simboliche più diffuse?

Di cerimonia simboliche ne esistono moltissime, alcune antiche, altre più moderne. Hanno tutte in comune una ritualità precisa, che però lascia molto spazio alla personalizzazione.

LA CERIMONIA DELLA SABBIA

Nel corso di questa cerimonia gli sposi versano ciascuno della sabbia di un colore diverso in un terzo vaso, facendo in modo che i due colori si mescolino. La trama che ne risulta è unica. I due colori in alcuni punti sono ancora visibili, ma lì dove si mescolano creano qualcosa di nuovo. Questa cerimonia vi permette di portare con voi un ricordo prezioso. E se per caso la vostra famiglia è già allargata, al rito potranno partecipare anche i vostri figli, ognuno con un colore diverso. Per questo è perfetta anche per festeggiare gli anniversari!

LA CERIMONIA DELLA LUCE

La cerimonia della luce prevede che gli sposi accendano insieme una candela, unendo le fiamme di due candele più piccole. Normalmente il rito viene accompagnato da un testo letto dal celebrante, che coinvolgerà maggiormente i vostri ospiti, spiegando il significato dei vari gesti.

IL RITO DELLA LEGATURA DELLE MANI

Originariamente chiamato Handfasting, questo rito prevede la legatura delle mani degli sposi a simboleggiare la loro unione, fisica e spirituale. Se scegliete questo rito, avrete bisogno di una fascia o di nastri, nel numero di tre, a rappresentare le famiglie di origine e la nuova che state formando, nel numero di quattro, se volete simboleggiare gli elementi della natura. Per rendere ancora più emozionante questa cerimonia, potrete chiedere ai testimoni di essere loro a intrecciare i nastri intorno alle vostre mani.

IL RITO DEL TREE PLANTING (piantare un albero)

L’albero è da sempre simbolo di vita e amore. Impiega molto a crescere, ma una volta che le sue radici sono salde e profonde può arrivare ad altezze impensabili.

Gli amanti della natura ameranno questa cerimonia, che prevede il travaso di un piccolo arbusto, simbolo dell’impegno e della cura che riserveranno al loro amore.

Occorreranno ovviamente i classici strumenti da giardinaggio, un piccolo innaffiatoio e della terra. Alla cerimonia possono partecipare anche gli altri membri della famiglia, come genitori e fratelli, o magari testimoni. Se si ha la possibilità, una volta arrivati a casa, si può piantare l’albero perché metta radici nella terra.

IL RITO DELLA TRECCIA DI CORDA

Il rito dell’intreccio di una corda ha origini antiche ed è tratto dalla Bibbia. Gli sposi, a turno, legano un nodo con la propria corda intorno a quella centrale, che rappresenta Dio, e continuano così fino a creare una sorta di treccia, difficile da sciogliere. Il versetto della Bibbia recita così: “Sebbene uno possa essere sopraffatto, due possono difendersi: una corda di tre fili non viene spezzata rapidamente. Ecclesiaste 4:12.”

Anche in questo caso la treccia diverrà un bellissimo ricordo da portare a casa.

RITO DEL CALORE DEGLI ANELLI

Questa cerimonia è forse la più emotiva. Ogni invitato stringerà nelle mani le fedi, magari custodite in un sacchetto che può sostituire il cuscino delle fedi, benedicendole e facendo un augurio silenzioso per il futuro degli sposi. Gli anelli arriveranno a destinazione carichi di vibrazioni positive, pronte per essere “indossate”.

PERCHE SCEGLIERE UNA CERIMONIA SIMBOLICA?

Chi sceglie di celebrare anche una cerimonia simbolica quasi sempre lo fa perché vuole aggiungere qualcosa al rito legale, sia esso religioso o civile.

Alcuni sposi decidono di personalizzare la cerimonia civile affiancandole una cerimonia simbolica, in modo da dare spazio agli invitati e a delle letture particolari. Infatti la cerimonia in comune è molto breve, le formule da leggere sono molto poche e capita a volte che il tutto risulti freddo e impersonale. Aggiungendo un rito simbolico si da quel tocco in più che rende una celebrazione speciale.

Altri invece decidono di sposarsi legalmente con pochi invitati e di posticipare la festa di qualche giorno. In questo caso si replica il momento del matrimonio nella location dove si festeggerà, condividendo con tutti gli invitati un momento così importante come lo scambio delle promesse.

Le cerimonie simboliche sono anche scelte per festeggiare gli anniversari. In questi casi hanno un forte valore emotivo perché vi prende parte tutta la famiglia.

Non dimentichiamoci poi che una cerimonia simbolica, in cui non ci sono vincoli di religione o di burocrazia, può essere una soluzione per sposi di nazionalità diversa, che magari hanno problemi a reperire i documenti, o di religione diversa.

COME SI ORGANIZZARE UNA CERIMONIA SIMBOLICA?

Per organizzare una cerimonia simbolica, dovrete immaginare di organizzare una cerimonia come tutte le altre, in cui gli elementi classici sono sempre gli stessi.

L’ingresso della sposa, la musica, le letture e il celebrante, lo scambio degli anelli e l’uscita degli sposi: c’è tutto questo! La cosa che cambia ovviamente è la ritualità, ossia tutti quei gesti che vi porteranno a diventare marito e moglie. Se in chiesa c’è la benedizione del prete e in comune la lettura degli articoli del codice civile, qui come abbiamo visto, sarete voi a scegliere cosa ci sarà e cosa verrà fatto.

Una volta scelta la cerimonia, si procede come di consueto. Ricordate che il celebrante però dovrete trovarlo voi. Se preferite che a sposarvi sia un caro amico o un parente, assicuratevi che abbia un portamento adeguato, una voce bella e impostata, che sia coinvolgente e ironico.

Dovrete inoltre reperire tutto il materiale da utilizzare durante la cerimonia. Che siano le candele per il rito della luce, i nastri per legare le mani o le spatole da giardinaggio, attenzione ai dettagli: scegliete materiali di qualità e abbinati tra loro, curandone la disposizione sul tavolo che li ospiterà. Anche gli allestimenti meritano attenzione: si può realizzare un arco da mettere come quinta dietro il celebrante, evidenziare il percorso che farete tra i vostri invitati e decorare le loro sedute.

Insomma il fatto che sia una cerimonia simbolica non vuol dire che non debba essere curata nei minimi dettagli.

QUALI SONO I VANTAGGI DI UNA CERIMONIA SIMBOLICA?

Bisogna ammettere che una cerimonia simbolica presenta diversi vantaggi.

Sicuramente non ci sono vincoli burocratici o di tempo; non bisogna preparare nessun documento o fare richieste particolari.

Se la location è abbastanza grande poi vi si può celebrare lì il rito, evitando agli ospiti kilometri di viaggio tra il luogo della cerimonia e quello dei festeggiamenti.

La personalizzazione sarà più facile, perché si può fare praticamente qualsiasi cosa. Non ci sono formule da rispettare né articoli da leggere. Sarete voi a scrivere il testo della vostra cerimonia, o comunque a incaricare qualcuno che possa occuparsene in maniera professionale.

Ed infine gli invitati, siano essi i testimoni o i genitori, potranno prendere parte alla cerimonia in maniera significativa.

COME PERSONALIZZARE UNA CERIMONIA SIMBOLICA?

A cosa bisogna stare attenti però? Come fare a personalizzare una cerimonia che ha così tante possibilità?

Partiamo dal testo. Come detto su, le parole che verranno lette saranno scelte da voi. Questo aspetto è fondamentale se volete creare una cerimonia che coinvolga i vostri invitati.

Chiedete a qualcuno di loro di leggere un brano particolarmente significativo, magari scritto di loro pugno, o una poesia. È importante che dalle parole lette e recitate venga fuori la vostra storia d’amore e sia raccontato il vostro legame. Sempre a voi è affidata la scrittura delle promesse, che saranno il punto centrale dell’intera cerimonia. Se avete timore di dire troppo o troppo poco, siate semplici e diretti.

Le figure importanti in una cerimonia simbolica sono diverse. Il celebrante dovrà essere una persona spigliata e coinvolgente in grado di capire il suo “pubblico”. Se non conoscete nessuno così, ingaggiate un professionista e non ve ne pentirete. Gli invitati, oltre a leggere delle letture specifiche, potranno prendere parte attiva alla cerimonia. Potete affidare dei compiti ai testimoni o ai vostri genitori. Ogni gesto assumerà ancora più valore.

Non scordatevi poi della musica. Come per le cerimonia religiose, anche in questo caso la musica svolgerà un ruolo fondamentale, sottolineando i passaggi fondamentali. Scegliete dei musicisti professionisti con i quali creare una scaletta ad hoc per ogni momento.

Ed infine curate l’allestimento della location dove avverrà la cerimonia. Oltre al materiale necessario per i vari rituali, non scordatevi dei fiori e di tutti quegli elementi che renderanno unica l’esperienza dei vostri ospiti. Libretti messa, riso, bolle di spadone e wedding bag: ogni dettaglio dovrà essere curato.

Vi lascio con un ultimo consiglio.

Rispettate l’ordine di ingresso del corteo nuziale. Sia che arriviate all’altare separati, sia che lo facciate insieme, godetevi le attenzioni di tutti e fatevi guardare mentre raggiungete l’altare!

Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email